Sotto il segno dei gemelli


Dato che non ho il tempo di scrivere qualcosa di intelligente, nuovo e creativo – o piuttosto non ne sono capace – riempio questo periodo di liete novelle con una roba così. 
Gli è che mi son sempre chiesto se putacaso Babbo Natale nabbe mica a Natale, come Gesù, nel qual caso gli sarebbe gemello ed i Vangeli Apocrifi avrebbero ragione, sbagliando solo sul nome e sul numero (non quella cucciolata di congiunti che dicono, ma solo uno: il Babbo, che però è figlio e fratello. Vabbè, son miracoli).
Voi, per esempio, scrivete al Babbo od al Bambino? Quel poveraccio di San Giuseppe non se l’è mai filato nessuno e va bene, ma, visto che scartare gli scartini è così semplice, perché questa doppia scelta di corrispondenza? Insomma: chi è che li deve portare, i regali? C’è un Ente inutile tra la Scandinavia e l’Empireo?
Son cose più grandi di noi, ma l’uomo è teso a porsi Grandi Domande. Mica quelle scemenze di quando siamo, chi andiamo e se siam venuti, ma invece: com’è che le nostre letterine di desideri, tra Babbo Natale, Gesù Bambino ed il Governo, non se le caca mai nessuno? Sbagliam mica l’indirizzo? O son loro che si mettono mai d’accordo?
No, perché io aspetto sempre quella benedetta Policar, ed ormai son passati più di quarant’anni.
Va a finire che poi arriva e non mi ci diverto quasi più.

natale

2 pensieri su “Sotto il segno dei gemelli

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...