Capirsi bene


Quante volte, soprattutto su internet, si litiga solo perché mal ci si comprende. Riflettendo su questo, mi sono ricordato una storiella che ascoltai molto tempo fa e che faceva più o meno così:

Sulla strada che scende dal convento, Frate Mansueto cammina con un cesto di mele verso l’ospedale dove è stato ricoverato il suo confratello Frate Pio.
Entrando nella stanza, il fraticello vede una figura stesa sul letto, con le membra in trazione e coperto di bende; aguzzando l’occhio, riconosce un ciuffo della barba di Frate Pio.
–     Frate Pio! Sono Frate Mansueto… che il Signore vi protegga!… cosa vi è accaduto?
Il degente torce dolorosamente lo sguardo verso la figura china su di lui
–     Frate Mansueto… Dio vi benedica… grazie di questa visita…
–     Come siete sofferente, fratello!  Eravate in gran salute ieri al vespro… quale incidente tremendo vi ha portato qui?
–     Oh, Frate Mansueto… –  sospira con fatica il monaco tra i bendaggi – voi sapete che questa mattina ero comandato alla questua in paese… dal nostro convento alla valle vi sono dieci miglia tutte in discesa ed io, mercè questo bel clima di primavera, ho pensato fatuamente di prendere la bicicletta…
–     Oh, siete caduto dalla bicicletta, frate Pio?
–     No! Perché avevo fede nella divina protezione!
–     Giusta fidenza, avete ragione, sia lode a Lui
–     Sia lode
–     Amen. Ma allora cosa vi è successo?
–     La bicicletta, Frate Mansueto, era senza freni ed io non me ne ero accorto.
–     Allora siete andato a cozzare contro le sponde della strada, Frate Pio?
–     No, vi dico, perché sentivo su di me la mano benevola di Dio.
–     E’ vero, si sente, Dio sia lodato
–     Sia lodato. Ho imparato dunque con il Suo aiuto a curvare sui tornanti in tutta sicurezza, mentre viaggiavo tanto rapido che la barba mi si era annodata dietro le spalle. Purtroppo, dietro il terzo tornante, sulla strada c’era un gregge di pecore.
–     Santi cherubini! Avete urtato un gregge di pecore!
–     Ma no, Frate Mansueto, perché vi ho detto che Dio mi proteggeva!
–     Ah, giusto. Ma allora…
–     Ho pregato con fede, ho detto: “pecorelle di Dio, scostatevi che passo io!”
–      E le pecore…
–      Si sono scostate!
–     Miracolo!
–     Dio è buono e misericordioso
–     Sia lode a Lui
–     Sempre sia lodato. Ho allora continuato la mia corsa, sollevato nello spirito e grato al Signore, finché, al quinto tornante, non mi sono trovato improvvisamente davanti un cerbiattino che traversava la via. Non avrei mai potuto scansarlo e dunque ho pregato, ho detto: “cerbiattino di Dio, scostati che passo io!”
–     E il cerbiatto…
–     Si è scostato!
–     Voi siete un santo, Dio vi ascolta!
–     Dio ascolta tutti noi, fratello
–     Oh certo, Frate Pio. Egli ci ama tutti e sempre ci protegge. Sia lodato il Signore
–     E lodiamolo!… Così ero ormai quasi giunto alla fine della discesa, là dove avrei potuto fermarmi, ma ecco che, all’ultimo tornante, un grosso maiale occupava la strada proprio in fronte a me.
–     Beh, ma anche in questo caso voi…
–     Sì, io ho pregato. Ma evidentemente ci deve essere stato un malinteso.

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...